Cookie Policy

Laboratorio urbano di Audience Development per sviluppare insieme un modello di governance culturale della città Audience oriented

Audience development asti

Il progetto ADA si propone di consolidare una comunità di audience engagement, on line e offline, sul territorio astigiano, al fine di favorire lo scambio di informazioni tra gli operatori ma soprattutto un processo di ibridazione e coinvolgimento dei pubblici della cultura di Asti, attraverso azioni di empowerment degli operatori, co-progettazione e sviluppo tecnologico.
Il Progetto ADA vincitore del bando Open Community di Compagnia di San Paolo, di cui l’Associazione Craft è il capofila, è 
stato ideato per una sorta di mobilità e cross- fertilizzazione dei pubblici culturali astigiani,  per una crescita delle diverse organizzazioni, del territorio e dei suoi abitanti. 

 

La folta e costante programmazione culturale, spesso declinata su temi legati alla società contemporanea, non sempre si accompagna a una altrettanto importante presenza e fidelizzazione del pubblico. Se il pubblico scolastico e quello più maturo partecipano attivamente e numerosi agli eventi a loro dedicati, altri segmenti di popolazione appaiono meno coinvolti e attenti all’offerta culturale.

Nel progetto L’Associazione si occuperà della creazione dell’identità del progetto culturale e della comunità a esso collegata, della progettazione di dettaglio, del coordinamento, dello sviluppo della piattaforma. E’ responsabile della gestione degli incontri internazionali inseriti nella fase di Contesto e Connessione. Parteciperà agli incontri formativi con i suoi operatori e contribuirà alle attività di promozione e comunicazione.

La Rete

La rete attivata sul territorio si basa su una serie di passate collaborazioni e sperimentazioni intercorse tra i partner; ciascun membro della rete ha già avuto modo di lavorare con gli altri. In particolare, il progetto nasce da una duplice esperienza di collaborazione attivata nei mesi scorsi. I soggetti di vocazione teatrale hanno deciso a inizio 2018 di fondare una rete per costituire un unico polo legato al teatro di ricerca e contemporaneo, chiamata PATRIC e vincitrice nel bando Performing Arts di Compagnia di San Paolo. Inoltre alcuni eventi realizzati nello Spazio Kor, gestito dal capofila CRAFT, si sono incentrati su temi legati al sociale, osservati attraverso vari linguaggi. Attorno a questi eventi si sono aggregate molte realtà che hanno collaborato per l’organizzazione e promozione, ma soprattutto per l’ingaggio dei propri pubblici.
In tali occasioni si è potuto misurare in pratica una effettiva diversificazione dei pubblici presenti. Da questi due fenomeni di rete e cross-interazione dei pubblici è nata l’idea di creare una comunità strutturata e sostenibile.