Metodo CRAFT

 

 Metodo

 

 

L'Associazione Craft (Centro Ricerca Arte Formazione Teatro) utilizza il linguaggio del teatro per condurre laboratori tematici in diversi ambiti: teatro, musica, architettura, nuove tecnologie.
Le fondamenta della disciplina teatrale sono alla base dell'approccio metodologico utilizzato dai docenti: il teatro è visto come laboratorio di analisi, in cui isolare fenomeni per poterli osservare con più precisione, per leggere le relazioni che essi hanno con l'ambiente circostante.

Il palcoscenico è utilizzato come luogo neutro o meglio “non-luogo” in cui ogni segno acquista un valore universale e si amplifica nell'istante in cui si compie, poiché non disturbato da agenti esterni, poiché valorizzato dalle caratteristiche spaziali e fisiche intrinseche del contenitore teatrale, poiché soggetto alle leggi della rappresentazione.

Attraverso questa visione, i partecipanti ai laboratori, si trovano di fronte alla messa in scena dei quesiti che devono affrontare, alla rappresentazione delle conflittualità presenti nella stesura di un progetto, all'esemplificazione diretta di un fenomeno attraverso la sua rappresentazione scenica; tutto ciò avviene in modo semplice, attraverso quello che può apparire una contaminazione tra una reale rappresentazione teatrale ed un gioco di ruoli.

È così che, per esempio, il progetto di un percorso museale viene “drammatizzato” e messo in scena dai partecipanti ai laboratori, prima ancora di trovare spazio sulla carta. Gli attori del percorso sono i parametri dei quali un progettista deve tradizionalmente tenere conto nel suo lavoro: i contenuti, lo spazio, la comunicazione, il pubblico; i partecipanti devono trovare il modo di “far parlare”, “stilizzare”, “rappresentare” tali parametri sul palcoscenico, trasformandoli in attori di una rappresentazione.

Ciò conferisce chiarezza ad un percorso progettuale, evidenziando i punti di forza e debolezza che lo costituiscono.

 

 

Condividi

Stampa Email